• Home
  • Accordo integrativo C.T.C.
  • Home
  • Accordo integrativo C.T.C.
170317-accordo_2.jpg

Accordo integrativo C.T.C.

Siglato nella giornata di ieri, lunedì 7 ottobre,  un importante accordo integrativo tra C.T.C. Centro Tecnico del Commercio, Azienda speciale della Camera di Commercio Bologna e Fisascat Cisl Area metropolitana bolognese che prevede, misure che garantiscono e favoriscono il benessere organizzativo e il welfare aziendale, nonché relazioni sindacali corrette volte a migliorare competitività, efficacia ed efficienza lavorativa.

Tra le misure concordate: flessibilità giornaliera in entrata, indennità di mensa per i lavoratori con orario giornaliero lavorato superiore o uguale alle sei ore, per le trasferte riconoscimento delle ore di viaggio, e un contributo assistenziale annuale fino ad un valore massimo di 250 euro, banca ore di otto ore annuali per ciascun figlio fino al compimento del dodicesimo anno di età. Riconoscendo poi importante la valorizzazione delle competenze l'azienda si impegna a predisporre un piano formativo periodico e a favorire la frequenza anche dei corsi dell’Ente Bilaterale provinciale.
A ciò si affianca un confronto in materia di gestione delle risorse umane e partecipazione sindacale per garantire correttezza, trasparenza ed equità dei criteri di applicazione dell'accordo oltre alla valorizzazione e al ripristino di corrette relazioni sindacali, caratterizzate da informazione e confronto preventivo.

"Questa intesa - dichiara Alessandro Grosso della segreteria Fisascat Cisl Area metropolitana Bolognese – ha una particolare importanza, perché in discontinuità con il passato a seguito di un complicato e difficile periodo avuto con la vecchia gestione, valorizza e rimette al centro quella storia di corrette e proficue relazioni sindacali con il C.T.C e con la Camera di Commercio di Bologna, puntando molto sulla valorizzazione delle storie professionali dei dipendenti".

 

 

 

Sito realizzato da
QuoLAB | Web Agency Bologna