• Home
  • News
  • Granarolo parte la mobilitazione
  • Home
  • News
  • Granarolo parte la mobilitazione
180307-Granarolo-G.jpg

Granarolo parte la mobilitazione

 I lavoratori e le lavoratrici della Granarolo, riuniti in assemblea in data 7 marzo 2018, sono stati informati dalle RSU e dalle Organizzazioni sindacali dell’esito dell’incontro svoltosi il 5 marzo con la Direzione aziendale.

Nel corso dell’incontro, la Direzione ha comunicato alla delegazione sindacale che intende chiudere il reparto “duri” (dove si producono i formaggi stagionati) entro il mese di aprile 2018, e che da subito la lavorazione di 10 tonnellate di stracchino sarà spostata nell’azienda Venchiaredo, in Friuli Venezia Giulia. Di conseguenza, non ci sarà più l’esigenza del turno notturno nel reparto “molli”.
La direzione ha altresì informato che tali decisioni n on comporteranno ricadute occupazionali sulla forza lavoro strutturale, a patto che si apra da subito il confronto sugli otto punti resi noti dalla Direzione nel precedente incontro sindacale.

La delegazione sindacale ha ribadito che sono altre le criticità che determinano i deficit di efficienza che sconta lo stabilimento Granarolo di Bologna, e che è interesse dei lavoratori aprire il confronto sulla ottimizzazione dei processi produttivi. Ma tale discussione va fatta “a bocce ferme”. I sindacati hanno chiesto, pertanto, senza esito positivo, alla direzione aziendale di rivedere le proprie scelte.

I lavoratori e le lavoratrici della Granarolo, preso atto della posizione dell’azienda, si riconoscono in quella assunta dalla delegazione sindacale, e pertanto invitano la Direzione aziendale a rivedere le proprie decisioni. Questo al fine di favorire un confronto senza alcun tipo di condizionamento su quelle che sono le problematiche che attengono alla vita dello stabilimento.

I lavoratori e delle lavoratrici la Granarolo sono ad informare la Direzione aziendale che, in difetto, si riservano di mettere in campo tutte le iniziative utili a favorire un costruttivo confronto, ed a sostegno della propria posizione indicono da subito il blocco di tutte le prestazioni straordinarie, di tutte le forme di flessibilità, a partire dal blocco dei festivi. Indicono altresì un pacchetto di 32 ore di sciopero, el cui modalità verranno di volta in volta comunicate. A questo proposito, è già stata fatta una prima fermata di mezz’ora nel turno di questa mattina.

L’assemblea dei lavoratori Granarolo
Le RSU
Le organizzazioni sindacali territoriali di categoria Flai , Fai, UIla

Sito realizzato da
QuoLAB | Web Agency Bologna