120517_FlashMob.jpg

Mai più nomi sull'asfalto

Anche Fnp Cisl Area metropolitana bolognese ha partecipato, venerdì 12 maggio, al flash mob, in via Rizzoli a Bologna, organizzato dal Centro Antartide e dal Comune di Bologna nell'ambito della campagna nazionale "Siamo tutti pedoni". All'iniziativa ha partecipato anche Irene Priolo, assessora alla mobilità del Comune di Bologna

I nomi dei pedoni (3.000) che hanno perso la vita e sono rimasti feiti sulle strade bolognesi sono stati scritti questa mattina sulle strisce pedonali di via Rizzoli sotto alle Due Torri durante il flash mob , organizzato dal Centro Antartide e Comune di Bologna in occasione della Settimana globale per la sicurezza stradale indetta dalle Nazioni Unite che mette al centro la riduzione della velocità, tra le principali cause di incidenti in tutto il mondo, specialmente di quelli che coinvolgono gli utenti deboli della strada.

L'iniziativa si inserisce nella campagna nazionale "Siamo tutti pedoni" promossa dal Centro Antartide insieme ai sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl, Uilp Uil e delle amministrazioni e associazioni che aderiscono in tutta Italia con il patrocinio Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Ministero della Salute, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome. 





Sito realizzato da
QuoLAB | Web Agency Bologna