170118_Ospedale_Maggiore_Bologna.jpg

P.S. Maggiore serve guardia H24


Anche la Cisl Fp Area metropolitana commenta la grave aggressione ad un'infermiera e a una dottoressa , da parte di una paziente avvenuta , al Pronto Soccorso dell'Ospedale Maggiore di Bologna e ribadisce con forza la richiesta della presenza di una guardia giurata per tutte le 24 ore della giornata.

"Non oltre un settimana fa, in una trattante aziendale la Cisl Fp Ausl Bologna, rappresentata da Michele Vaira ,Politi Antonio e Vincenzo Bello, ha - ricordano i rappresentanti sindacali - rimarcato con forza il problema sulla sicurezza e il carico di lavoro del personale del Pronto Soccorso Generale dell'Ospedale Maggiore. Tema peraltro già affrontato dalla stessa sigla sindacale, nel luglio 2015, con le tre Aziende Sanitarie (Ausl, S.Orsola e IOR). Durante la trattante della settimana scorsa  abbiamo con forza sollecitato la presenza di una guardia giurata , per tutte le 24 ore della giornata, all'interno del Pronto Soccorso dell'Ospedale Maggiore e richiesto di rivedere, in vista di un nuovoampliamento, la struttura del triage garantendo così la privacy dell'utente e la sicurezza dell'operatore" .

"E' stato,inoltre, richiesta una terza unità medica con l'integrazione di un infermiere e di un operatore socio sanitario in più nelle ore notturne, per cercare di snellire il carico di lavoro e la lista di attesa dei vari codici. Tutto questo - proseguono i sindacalisti Cisl Fp- ha portato ad un accordo dove l'azienda si impegnava a valutare la presenza di una guardia notturna H 24 , ad integrare un medico in più ed un infermiere reperibili e di potenziare il personale socio-sanitario. Ora è necessario quanto prima tradurre nei fatti quanto sottoscritto nell'accordo".


Sito realizzato da
QuoLAB | Web Agency Bologna