• Home
  • Ausl Imola esplode straordinario personale
  • Home
  • Ausl Imola esplode straordinario personale
170731_ospedlae.jpg

Ausl Imola esplode straordinario personale

"Esplode lo straordinario del personale dell'Azienda USL di Imola nel 2018, un vero e proprio boom che ci preoccupa fortemente", affermano Marco Blanzieri della FP CGIL, Stefano Franceschelli della CISL FP e Giuseppe Rago della UIL FPL.

"E' in gioco infatti -proseguono i sindacalisti-  la qualità dei servizi e la salute e sicurezza del personale dell'Azienda. Il dato è emerso nell'ultimo incontro fatto dove è apparsa evidente la carenza cronica di personale che obbliga i professionisti a rinunciare a ferie e riposi per compensare le assenze delle colleghe e dei colleghi. Il tutto in deroga al CCNL che non prevede nulla di tutto questo. Al punto che, nelle Unità Operative e nei servizi, e ormai costume che quando il personale va in ferie sia obbligato a tenere il telefono acceso sempre al fianco per rispondere a chiamate improvvise e rientrare al lavoro".

"Una situazione insostenibile -dichiarano i sindacati -  che abbiamo deciso di segnalare pubblicamente perchè le soluzioni proposte dalla Direzione sono solamente dei palliativi e non affrontano alla radice il problema. Le segnalazioni sono ormai quotidiane, in parte fatte da lavoratrici e lavoratori dell'Azienda ed in parte fatte dall'utenza, che da molto tempo ormai, lamentano disservizi e difficoltà nel lavorare e nell'accedere ai servizi.
Un problema che dal nostro punto di vista ha una sola soluzione radicale: la Direzione Generale deve mettere in campo un piano straordinario di assunzioni da mettere in campo immediatamente per ridare ossigeno al personale ed alla qualità dei servizi, mettendo uno stop al meccanismo della chiamata dalle ferie e costruendo un regolamento dello straordinario che dia garanzie di controllo di esso da un lato e di rendere fruibili i riposi per il personale dall'altro. Il clima si sta surriscaldando, così non và!.

"Lunedì 4 dalle 10 alle 12 - concludono i sindacati- abbiamo convocato un assemblea generale all'ospedale vecchio per discutere del sistema informatico di gestione degli ordini del materiale, sul quale è stato anche chiesto e ottenuto un incontro a livello regionale che si terrà in via Aldo Moro il lunedì dopo alle 9.00. Vogliamo capire cosa ne pensa la gente che lavora nei servizi e sappiamo già che saranno dolori. Disfunzioni che vanno messe in chiaro per tutelare le persone che usufruiscono la sanità a Imola".

Sito realizzato da
QuoLAB | Web Agency Bologna